La nostra denuncia di “malasanità”alle Istituzioni è chiara!

21314866_1534756059914316_444915454379551651_n

Non devono esserci ambiguità.

La medicina sostiene che non esistono prove scientifiche certe sulla relazione tra problemi occlusali e disordini posturali.

Se non esistono significa che non possono esserci malattie posturali causate da un problema occlusale.

In realtà la POSTURA non è considerata una malattia.

La POSTURA non si cura. Si corregge.

Per anni abbiamo fatto denunce e i periti medici legali hanno sempre sostenuto che non ci fosse nulla di scientificamente dimostrato, IN MEDICINA.

Lo dimostra, infatti, un lavoratore dello spettacolo, musicista, batterista, applicando regole e principi FISICI-MECCANICI, non medici.

E’ sconcertante che periti medici legali pur di farsi valere ragioni che non hanno, arrivino a copiare perizie sul web. E’ sconcertante che operatori sanitari (tra cui fisioterapisti, osteopati, ma anche medici, dentisti, gnatologi etc.) non siano consapevoli della questione.

Compito di un Comitato di cittadini determinati è informare e informiamo anche gli operatori sanitari “sprovveduti” che pensano sia tutto “legale” mentre in realtà non lo è.

L’informazione corretta è questa: guardate il video da questo punto fino al minuto 22:10 poi tornate su questa pagina IMPORTANTISSIMA!

Per quanto riguarda bite e placche, abbiamo avuto la prova che un oggetto posto tra i denti non ha nessun effetto sulla salute. Ha valore tuttalpiù come effetto placebo.

A questo punto dobbiamo dire che siete testoni. Tutti.

Se un oggetto posto tra i denti ha valore per l’effetto placebo, non può causarvi danni fisici (sarebbe impossibile da dimostrare in Tribunale per un perito medico legale).

Come mai dentisti, gnatologi in società con fisioterapisti, posturologi (quindi figure non mediche) vendono cure posturali mettendo bite e placche tra i denti?

Di per sè queste affermazioni dovrebbero destare scalpore ma non le recepite, sembrate anestetizzati, tutti….

a nessuno viene in mente che se nella vostra percezione la postura è curata dal medico (differentemente da cosa dicono le leggi), c’è di fatto un inganno a tutta la collettività da parte di chi, nelle Istituzioni, permette che voi pensiate che la postura è curata dal medico e quindi chi se ne occupa deve per forza essere medico?

Mettendo un oggetto tra i denti come un paradenti da boxe, allora, chi vi vende il paradenti nel negozio di sport dovrebbe essere medico?

E’ questo l’inganno che stanno portando avanti, a questo punto consapevolmente, ordini professionali medici e associazioni di categoria, in questo caso odontoiatrica.

E’ il giochino delle tre carte.

Il dentista vi vende la cura posturale con un trattamento con bite o placca che non è scientificamente dimostrato possa essere realmente la causa del vostro problema/sintomo.

Questo modus operandi dovrebbe chiamarsi magìa.

Se poi vi fatturano la cura posturale come ciclo di cure odontoiatriche dovrebbe chiamarsi truffa.

Sono tutti quesiti che porremo sicuramente alle autorità competenti che, a nostro avviso, in questi anni, hanno solo tutelato ordini professionali ed associazioni di categoria mettendo da parte il cittadino.

Aiutateci in questa “questione di principio” perchè a nessuno piace essere preso in giro.

Vi stanno prendendo in giro.

A tal proposito dobbiamo tirare le orecchie ai tanti che in passato si sono rivolti a noi per risolvere un sintomo o un problema di salute ben sapendo che il nostro lavoro non è quello di curare un sintomo o una malattia ma quello di CORREGGERE LA POSTURA utilizzando l’invenzione di Formia Maurizio che, tra le altre cose, fa uso di un oggetto che si interpone tra i denti. Un risultato di un morso.

La notizia è che avete abusato della nostra invenzione per altri scopi che non sono quelli reali di mettervi in equilibrio meccanico posturale con il Biomeccanismo Posturale OG.

E’ a tutti gli effetti un uso improprio delle idee e dell’invenzione di Formia Maurizio.

A tutela nostra dobbiamo dire che nessuno di voi (vuoi per lo stop forzato, vuoi perchè vi siete fermati allo sparire del sintomo o al non sparire del sintomo), NESSUNO DI VOI ha raggiunto l’equilibrio meccanico del corpo.

La gente continua a scriverci e dalle vostre e-mail a cui non potevamo e non volevamo (per ovvi motivi) rispondervi, si evinceva che siete ancora tutti in disequilibrio e, in DEGENERAZIONE POSTURALE.

L’arroganza di pensare di conoscere già tutto è assolutamente deplorevole anche perchè Formia inizialmente aveva messo a disposizione la sua invenzione gratuitamente.

Al netto delle battaglie legali che ci riguardano in Italia ma, ben sapendo il nostro confine non è la viuzza di Ivrea o il quartiere di Roma, questa vicenda riguarda tutto il mondo,

siamo pronti ad affrontare il nuovo anno con il sostegno di un Comitato di cittadini estremamente determinati ad OTTENERE risposte dalle Istituzioni anzitutto italiane e poi europee ed internazionali.

Non fosse altro che le nostre tesi sono imitate ormai in tutto il pianeta, serietà vorrebbe che non si ingannassero due volte i cittadini a vendergli qualcosa che, oltre a non essere disciplinato in medicina (e se verrà disciplinato con le nostre tesi ci troveranno), è anche sconosciuto da chi prova ad imitarci. Dopo il danno (POSTURALE, non medico, sia chiaro) la beffa.

Ci rivolgeremo ad associazioni di consumatori e alle Istituzioni preposte alla tutela dei cittadini.

Nel 2018 saranno obbligati a darci risposte.

Buon 2018 a tutti!

Staff OG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

WordPress spam blocked by CleanTalk.