Differenza tra “correlazione” e “causa-effetto”. Il significato delle parole, dimenticato anche da chi ha una laurea.

ruotato

Se una persona lotta da 18 anni per avere giustizia e per riconoscere la sua invenzione, denuncia ingiustizie e malasanità e viene lui denunciato (troppo spesso accade in questo paese di lobby e di interessi),
se questa persona invece di patteggiare 200 euro di multa, far consulenze a medici e diventare milionario preferisce lottare per la giustizia e la Verità, significa che la questione è molto grave per i cittadini.
Per questo motivo lottiamo da anni per i nostri ed i vostri diritti e per la Verità.
Non ha sempre ragione il medico.

Iscrivetevi al Comitato-OG.org


Sono anni che scriviamo che siamo consapevoli che la medicina da anni sostiene che ci sia una CORRELAZIONE tra occlusione e postura.

Un conto è sostenerlo, un conto è dimostrarlo.

Come si fa a dimostrare, per esempio, che un mal di schiena dipende da una malocclusione?

Correlazione (Dizionario Treccani):  Stretta corrispondenza fra due (o anche tra più) elementi.

Cauṡalità s. f. (Dizionario Treccani) [dal lat. tardo causalĭtas -atis, der. di causalis «causale»]. – Rapporto che lega la causa con l’effetto: principio (o legge) di c., principio filosofico secondo il quale nulla accade nel mondo senza che vi sia una causa determinata (conseguentemente dovrebbe essere possibile prevedere il ripetersi di un evento quando si conoscano le cause che lo hanno già prodotto una volta); in statistica, rapporto di c., il confronto tra la frequenza o intensità di un fenomeno e la frequenza o intensità di un altro che è collegato al primo. In diritto penale, c. psichica, l’elemento soggettivo del reato (ossia la relazione fra l’agente e la condotta); c. materiale, la relazione intercorrente fra la condotta e l’evento.

“Nella ricerca scientifica si confondono spesso due concetti: la correlazione e la causalità.

La correlazione si riferisce ad una relazione tra due (o più) variabili che cambiano insieme. Una correlazione può essere positiva o negativa.

Una correlazione positiva vuole dire che se una variabile aumenta (per es., il consumo di gelato) anche l’altra aumenta.
Una correlazione negativa funziona all’opposto: se una aumenta l’altra diminuisce.
La causalità si riferisce ad una relazione tra due (o più) variabili dove una variabile causa l’altra.

Devono essere soddisfatti tre criteri perché si abbia causalità:

le variabili devono essere correlate;
una variabile deve precedere l’altra variabile;
deve essere dimostrato che una terza variabile non stia provocando alcun cambiamento nelle due variabili di interesse (assenza di correlazione spuria).” (wikipedia)


Da 50 anni si parla di questa correlazione. Nessuno è mai riuscito a dimostrare la CAUSALITA’ tra OCCLUSIONE e POSTURA tanto che, e non prendeteci per invasati o per matti, lo scrive anche il Ministero della Salute: (clicca sul link)

https://www.comitato-og.org/blog/index.php/2016/05/06/i-quaderni-del-ministero-della-salute-ci-dicono-che/

Un conto è la correlazione (è palese che denti e colonna vertebrale fanno parte di un corpo unico)

un conto è dimostrare la causa-effetto, per esempio, con la rottura di un legamento di un ginocchio ed una malocclusione.

Lo stesso Ministero sostiene che non c’è.

Se cercaste un medico legale per farvi una perizia medico-legale a dimostrare che un dentista vi ha causato, per esempio, un’ernia lombare o la distruzione di un menisco o una cefalea invalidante, questi non potrebbe scrivere nulla. Non c’è correlazione, giuridicamente parlando, figuriamoci dimostrare il nesso causale.

Siete fregati! Dopo il danno la beffa.

Il Comitato-OG scrive:” Il problema, per te, cittadino ignaro ed inconsapevole che stai leggendo queste righe, è che se il dentista ti cura la postura con un intervento sui denti e sulla eventuale malocclusione e poi ti spezzi un legamento di un ginocchio e gli chiedi i danni, ecco che in tribunale il dentista non verrà ritenuto colpevole del danno perchè non sanno dimostrare e non possono dimostrare (i medici legali) il NESSO CAUSALE tra la cura odontoiatrica e la rottura del legamento del ginocchio.

Tradotto: utilizzano la parola “correlazione” quando devono vendere una cura posturale ben sapendo (alcuni dentisti nemmeno lo sanno, il che è peggio) che non saranno comunque ritenuti responsabili per eventuali danni cagionati al paziente.

Siete sbalorditi?

Siete basiti?

Noi lo denunciamo da anni. Dovrebbe chiamarsi truffa.

Denunciano noi.


Un  consiglio a tutti i dentisti che vogliono curare la postura partendo dai denti: state fermi.

Il problema è che oggi, forti della nostra invenzione, dentisti ed operatori sanitari trovano la risposta. Senza conoscerla.

A tutela dei cittadini: state fermi.

Il Biomeccanismo Posturale OG è imitato in tutto il mondo (abusivamente) da medici ed operatori sanitari, senza conoscerlo.

Le nostre interrogazioni parlamentari:

I firmatari delle nostre interrogazioni parlamentari, oggi sono Ministro della Salute e Presidente della Commissione Affari Sociali e Sanità

Un pensiero riguardo “Differenza tra “correlazione” e “causa-effetto”. Il significato delle parole, dimenticato anche da chi ha una laurea.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.