2019 – OG 2.0: il concetto di POSTURA snatura la scoperta del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche


In anni e anni di ricerca e di tentativi di inquadramento della nostra attività nel contesto delle discipline/attività conosciute, abbiamo preso atto che avvicinare questa scoperta ed invenzione ad una qualsiasi disciplina conosciuta utilizzando termini conosciuti ed utilizzati da queste ultime, snaturavano il senso di quanto stavamo facendo.

Tutta la popolazione mondiale nasce, su questo pianeta con questa forza di gravità, con un problema MECCANICO di disequilibrio abituale del corpo vale a dire che ogni individuo e ogni sua parte anatomica, analizzata in un contesto “meccanico” (oggi va di moda la biomeccanica ma sempre meccanica è, è solo condita con termini più affinati), sia che si trovi in una condizione statica o dinamica,

spende più energia del dovuto perchè la meccanica del suo corpo non lavora come dovrebbe.

E’ solo questione di tempo ma prima o poi questo “meccanismo” si inceppa o tende ad incepparsi.

La diretta conseguenza di un motore che lavora male è che prima o poi si guasta. Così il corpo umano.

Partiamo dal concetto di meccanica:

Meccanica
[mec-cà-ni-ca] s.f. (non com. pl. -che)
– Settore della fisica che studia il comportamento dei sistemi fisici in relazione alle forze cui sono sottoposti || m. razionale, teoria matematica dei fenomeni meccanici. …..

Il nostro corpo umano, tra le altre forze tra cui la forza di gravità (da qui il termine OG-OcclusioneGravità), è permeato da innumerevoli forze, leve, spinte di natura prevalentemente meccanica.

Queste forze interferiscono su ogni sua (nostra) parte anatomica, dallo scheletro ai muscoli agli organi al connettivo etc…. con pressioni che nessuna disciplina esistente riesce ad individuare-analizzare.

Se vi schiacciate un dito nella portiera della macchina senza che vi siano effetti visibili come rottura di un unghia o di un osso e nei 5 minuti successivi voleste farvi analizzare o diagnosticare o trattare quella compressione, nessuno saprebbe identificarla, analizzarla/diagnosticarla perchè di fatto è invisibile. Ma esiste. Esiste, è reale e voi la sentite.

Non esiste un macchinario o uno strumento diagnostico che individui e misuri una forza di compressione. Le discipline conosciute, TUTTE ed indistintamente, ne possono semmai vedere alcuni effetti.

La scoperta di Maurizio Formia individua ed identifica il DISEQUILIBRIO di queste forze, leve, spinte e pressioni ovvero il Disequilibrio Meccanico del corpo.

La scoperta del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche identifica il disequilibrio meccanico del vostro corpo senza che la persona ne sia consapevole, in una condizione di “quiete” o di “movimento”, da qui le parole Disequilibrio Meccanico Abituale del corpo umano.

Il lavoro di Maurizio Formia e del suo staff è quello di mettere in atto quei procedimenti (esclusivamente movimenti statici in isometria e/o dinamici a seconda del tipo di disequilibrio meccanico abituale) volti a portare progressivamente il corpo umano, tutti i corpi umani, indistintamente ed a prescindere dalla condizione di salute della persona (ecco perchè abbiamo dimostrato che non può essere medicina e quindi far parte delle discipline mediche pur essendone parte integrante),

in EQUILIBRIO MECCANICO ABITUALE del corpo.

L‘evoluzione del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche consiste, dunque, nell’abbandonare anche la parola POSTURA dal suo vocabolario perchè non lavoriamo sulla posizione che il corpo assume nello spazio circostante ma lavoriamo sulla meccanica del corpo e delle forze cui sono sottoposte tutte le parti anatomiche in modo tale che l’insieme di queste forze permetta al corpo ANCHE (ma non solo) di rimanere in una posizione corretta,

ma la postura corretta è solo una delle innumerevoli CONSEGUENZE dell’applicazione del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche.

Se qualcuno si ricorda le tabelle che avevamo 15 anni fa sui nostri vecchi siti web dove elencavano sintomi e malattie che secondo noi potevano essere conseguenti al disequilibrio meccanico abituale e strumentalizzate a loro favore da categorie ed ordini professionali, potremmo aggiungerci anche i disordini posturali.

Per queste ragioni, viste anche le “lotte” per l’inquadramento ed il riconoscimento di questa scoperta che vorrebbe essere “rubata”(termine che rende bene l’idea in quanto è ciò che quotidianamente vediamo accadere, in tutto il mondo) da ogni disciplina esistente,

abbiamo deciso di decontestualizzare il tutto ed evitare strumentalizzazioni di ogni tipo.

Se l’applicazione del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche non può essere contestualizzata in nessuna disciplina esistente perchè, banalmente, parlando di MECCANICA, di un principio fisico-meccanico dovremmo contestualizzarla all’interno delle officine meccaniche e/o dei centri di ricerca di fisica, questa scoperta ed invenzione vanno disciplinate ex novo creando una disciplina nuova.

Al momento noi riteniamo che l’attività riconosciuta più attinente (le tasse sono sacrosante) sia quella di libera professione inquadrata nel mondo del wellness-fitness.

L’immagine in evidenza di nostra proprietà, coperta quindi da copyright e modificata da noi con il vecchio logo del Biomeccanismo OG è fortemente simbolica sulla MECCANICA del corpo umano.

Buona vita a tutti con OG 2.0 , il Conscious Practice Training OG.

<torna alla Home>

Plagi malfatti e violazioni in tutto il mondo, clicca sul link:

https://www.biomeccanismoposturale-og.social/2018/04/14/il-meccanismo-che-sostiene-corpo-e-psiche-og-e-imitato-in-tutto-il-mondo-da-medici-e-da-operatori-sanitari-senza-autorizzazione-e-senza-conoscerlo/ 

marzo 2019 – Staff CPT-OG