Il medico non sa cos’è la postura-abituale


Articolo apparso sul nostro nuovo sito web ed attività ESCLUSIVA; clicca sull’immagine per aprirlo dal nuovo sito web:


E’ un’affermazione scientifica.

E’ una mia affermazione basata su prove di anni ed anni di istituzionalizzazione della mia scoperta ed invenzione.

A fine articolo alcuni link che indicano le nostre denunce pubbliche che peraltro sono gravissime.


Oggi vi presento un mio “miracolo” che miracolo non è:

è un fatto, frutto di anni di studio, sperimentazione sulla mia persona, esperienza e dedizione.

Partiamo dal concetto di postura-abituale:

la postura-abituale è una posizione che il corpo assume quando non si sta facendo nulla. E’ una posizione del vostro corpo che assumete sempre, quando non siete consapevoli.

Io dico di più: con l’evoluzione del Biomeccanismo OG in Conscious Practice Training OG abbiamo obbligatoriamente dovuto evolvere il concetto di postura proprio perchè mancava un tassello: non si può dare il nome di qualcosa di esistente a qualcosa che non esisteva, ad una scoperta, ad una invenzone.

Occorre partire da un fatto ovvero dalla meccanica abituale del corpo.

Un corpo umano differisce da un grattacialo dalla sua dinamicità che è data dalla muscolatura, dalle articolazioni, dal connettivo….

Un grattacielo sta in piedi grazie a travi, tiranti, telai,……

Un grattacielo che sta in piedi è in equilibrio meccanico di pesi, forze, leve, spinte.

Un corpo umano, essendo dinamico e potendo stare in piedi in infinite posizioni delle sue parti grazie alla forza dei muscoli, trova sempre un equilibrio nel suo “essere fuori dall’equilibrio meccanico” ma lo fa consumando energia muscolare.

Siccome lo scheletro del corpo umano è dinamico, o meglio, dinamicizzato da muscoli e articolazioni, per il corpo umano sarà più complicato trovarsi in equilibrio meccanico di pesi, forze, leve, spinte ma sarà facilissimo trovarsi in una condizione di disequilibrio meccanico forzato da muscoli che in qualche modo lo tengono in piedi.

Questo disequilibrio meccanico ha la conseguenza di un continuo sforzo muscolare che sicuramente è maggiore rispetto ad una condizione di equilibrio meccanico.

Un disequilibrio meccanico determina compressioni, leve anomale, consumo eccessivo di energia.

La persona non è dritta, non è in equilibrio e le sue parti del corpo sono fuori baricentro e in condizione di compensazione.

Se osservaste una persona in questa condizione la vedreste spesso in una posizione particolare che è sempre quella e che si chiama disequilibrio meccanico abituale.

E’ una posizione dove compensa pesi, forze, leve, spinte ma è scorretta. E’ degenerativa. Consuma energia in eccesso e porta i muscoli a fare sforzi continui, fino a cedere e poi a crollare.

Il problema della persona che crolla è che può essere anche asintomatica e sorridente:

Avete mai visto una ragazza più sorridente?

Eppure i sintomi e i problemi fisici non si contano.

Li ha elencati personalmente alla conferenza su OG-lo stato dell’arte che trovate cliccando qui.

Ma allora, se una persona si trova in questa postura-abituale compensatoria ma in grave disequilibrio meccanico abituale del corpo e delle sue parti tra loro,

come può modificare questa posizione-abituale compensatoria che determina compressioni, spostamento del baricentro, asimmetria scheletrica e conseguentemente muscolare, e tutta una serie di sintomi e patologie conseguenti MAI ricondotti dalla medicina ad un problema di disequilibrio meccanico abituale che peraltro non conosce,

come può “correggere” tutto il corpo avvicinandosi (non ha ancora completato il riequilibrio meccanico con OG) all’equilibrio meccanico abituale decomprimendo le parti del corpo, rendendo più simmetrico lo scheletro e portandolo ABITUALMENTE quindi senza rendersene conto, in una posizione del corpo vicino al baricentro e quindi sostenuto con il minimo sforzo e con la sparizione o l’attenuazione di sintomi e di patologie?


Applicando la mia scoperta ed invenzione: Il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche e il Biomeccanismo OG oggi Conscious Practice Training OG,

identificando e correggendo la meccanica abituale del corpo in disequilibrio e portandola progressivamente in equilibrio meccanico abituale.

Questo è il mio lavoro.


Questi sono i risultati:

Ah, dimenticavo, da asintomatici si può essere anche seri ma si può anche ridere di gusto. E’ ininfluente. Si può essere in disequilibrio ed essere in vacanza o in equilibrio meccanico abituale ed essere al lavoro.

Non la vedete la differenza?

E’ palesemente evidente:

Forze leve spinte posizioni delle parti del corpo nello spazio e tra loro rispetto al baricentro?

Vi svelo un segreto: nessuno ad oggi, tranne il sottoscritto,  è in grado di fare questo “miracolo” sul corpo umano.

Non cercatelo dal medico.

Se è un miracolo allora ho i poteri (dissento fermamente da questa affermazione), se è medicina allora riconoscete questa meravigliosa scoperta ed invenzione.

Siccome non sono un narcisista patologico ma, al contrario, un iperlogico emotivo quindi una persona normalissima che ha avuto un’infanzia meravigliosa e una vita segnata da un crollo meccanico abituale che mi ha fatto soffrire per anni e dal quale ne sono uscito da solo e  solo ed esclusivamente grazie alle mia forza di volontà,

io penso che non sia nè un miracolo nè medicina ma sia semplicemente un qualcosa da applicare a tutti, indistintamente, a prescindere dalla condizione fisica/di salute, di età e di latitudine.


aprile 2019 – Maurizio Formia – CPT-OG

di seguito i links agli articoli:



La denuncia pubblica dei cittadini sulla non scientificità delle cure posturali che trovate oggi in migliaia di studi medici; cliccate sul link sotto:

https://www.comitato-og.org/blog/index.php/2018/12/25/la-denuncia-pubblica-dei-cittadini-ai-garanti-della-tutela-della-salute-dei-cittadini/


 

Yoga, Meditazione, Ayurveda, Agopuntura: Chakra e Meridiani si ri-allineano solo su un corpo in Equilibrio Meccanico Abituale con il CPT-OG


Posto che il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche di Maurizio Formia si basa su un principio fisico-meccanico-MATEMATICO quindi scientifico (il principio ormai è copiato in tutto il mondo, purtroppo nessuno lo sa applicare ed è questa la nostra denuncia e la motivazione dell’istituzione del Comitato per la Promozione e la Tutela del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche (www.comitato-og.org),

sono anni che il sig. Formia Maurizio, oltre a difendere la sua scoperta ed invenzione da un uso improprio in ambito medico-sanitario da professionisti e specialisti che, non conoscendone i principi basilari (figuriamoci quelli complessi) farebbero e fanno un uso scorretto di questa invenzione danneggiando quindi e di fatto i loro pazienti ignari di tutto,

sono anche anni che il sig. Formia Maurizio tenta di far capire alle “arti” alternative (non ci piace chiamarle medicine-cure alternative per evitare scontri con la medicina occidentale),

che lavorare su corpi storti e quindi in DISEQUILIBRIO MECCANICO ABITUALE significa lavorare su persone in dis-armonia di natura meccanica-fisica quindi di una dis-armonia che non deriva dallo spirituale o dal metafisico ma da un problema meccanico concreto, sconosciuto da tutti.


L’equilibrio energetico-spirituale etc. etc. lo si raggiunge solo se si ha un corpo in EQUILIBRIO MECCANICO ABITUALE.

Ci rendiamo conto che l’affermazione è forte ma è altrettanto forte e potente, oltre che immediata, la sua dimostrazione.

Nessuno, al mondo, nemmeno i monaci tibetani, sono in equilibrio meccanico abituale del corpo.

Un paio di immagini, citando le fonti come siamo soliti fare, che vi dimostra anche piuttosto banalmente come una persona apparentemente in meditazione, sia in una posizione assolutamente scorretta e non confortevole ma soprattutto energeticamente disallineata;

normalmente (ma non è matematico), l’unico chakra allineato è quello della radice. In questa condizione energetica tutte le persone sono inevitabilmente in dis-equilibrio:

Dal nostro punto di vista fisico-meccanico-matematico, è sicuramente positivo partire dal riallineamento della radice a salire.

Il famosissimo OSHO, per farvi un esempio, aveva un disequilibrio meccanico abituale del corpo in quella che Formia Maurizio, nel suo libro pubblicato nel 2009, descrive nella Fase 4; la fase più complessa e sempre sintomatica secondo la scoperta del sig. Maurizio Formia.

Chi conosce la sua vicenda, dovrebbe sapere che era stato negli Stati Uniti per farsi operare alla schiena che non lo teneva più su.

Ma allora, tutti i trattamenti Yoga, di Agopuntura, Ayurveda, etc. sarebbero inutili?

Peccheremmo di presunzione se facessimo un’affermazione del genere.

Noi diciamo qualcosa di molto utile e di costruttivo per tutti e diciamo, rivolgendoci con rispetto a tutti gli operatori in questione e di medicina alternativa (così come l’abbiamo detto agli esponenti delle Istituzioni mediche occidentali),

che applicando la scoperta e l’invenzione del sig. Maurizio Formia PRIMA di tutti gli altri trattamenti conosciuti,

quei trattamenti avranno sicuramente più efficacia e questi operatori alternativi e/o sanitari avranno la probabilità di avere più successi nei loro trattamenti e nelle loro CURE.

Un corpo in Disequilibrio Meccanico Abituale è difficile da identificare-vedere. Nelle nostre immagini tendiamo ad amplificare e a generalizzare per farvi capire. Grosso modo un corpo in disequilibrio ha questo andamento:

Una persona con questo disequilibrio meccanico abituale ha tuti i chakra disallineati; l’immagine è eloquente, è palese; questa è una tesi matematica.

Risultato: tutte le persone in disequilibrio meccanico abituale, anche gli stessi insegnanti, loro stessi in disequilibrio meccanico senza sapere di esserlo, avranno risultati parziali se non nulli sul loro riallineamento “energetico” e quindi sul lavoro energetico di equilibrio dei chakra ma anche dei meridiani.

La riflessologia plantare su un corpo in disequilibrio avrà dei “corto circuiti” energetici in quanto senza allineamento ogni organo/parte del corpo corrispondente, sarà falsata.

La nostra preghiera non è quella di veicolarvi un messaggio negativo dicendo che tutti hanno sbagliato tutto ma vuole essere costruttiva e soprattutto utile alla collettività donandovi uno strumento in più per “chiudere il cerchio”.

Prima di qualsiasi attività o trattamento è fondamentale essere in EQUILIBRIO MECCANICO ABITUALE con il Conscious Practice Training OG.

Chi deve capire capirà.

Aprile 2019-Staff CPT-OG

 

 

Si fa ricerca medica non autorizzata sull’ invenzione di un musicista, senza conoscerla.

 


Si fa ricerca medica sulla nostra invenzione.

Sarebbe una frase nobile se non fosse che la si fa senza autorizzazione di chi l’ha inventata e, cosa che riteniamo gravissima soprattutto per il silenzio delle Istituzioni, la si fa spacciandola per medicina, senza conoscerla. Leggi tutto “Si fa ricerca medica non autorizzata sull’ invenzione di un musicista, senza conoscerla.”

Perchè BEFORE (prima di) Postural, Wellness, Fitness, Medical, Yoga, Alternatives Treatments – OG


Articolo pubblicato a marzo 2019 sul nostro nuovo sito web https://www.cpt-og.com


Prove alla mano: la medicina con una mano ci frena, con l’altra cerca di fregarci (senza conoscerla) la scoperta e l’invenzione; clicca sull’immagine per aprire l’articolo:

Il Ministero della Salute nel 2018 ha confermato le nostre ragioni: non è disciplinato in medicina il trattamento della postura, non esistono prove scientifiche, per la medicina, sulla correlazione tra malattie e postura. La nostra attività, quindi, non può e non poteva essere ricondotta all’attività del medico il quale, se cura la postura dei suoi pazienti, sta facendo esperimenti non autorizzati sulle persone.

Ma allora, cos’è e dove possiamo inquadrare la scoperta e l’invenzione di Maurizio Formia Il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche?

In realtà il CPT-OG dovrebbe essere effettuato su tutta la popolazione mondiale dai 12-14 anni in su, per permettere al corpo umano di svilupparsi/portarsi in equilibrio di pesi, di forze e di leve e per avere una popolazione più forte e conseguentemente più sana.

Il termine “before” ovvero “prima” lo abbiamo scelto per definire un qualcosa che va fatto PRIMA di tutto il resto ma dovremmo dire che spesso con l’applicazione del CPT-OG viene poi a mancare la necessità di dover fare il resto: tanti trattamento diventano oggettivamente superflui.

Non a caso, per farvi un esempio, prendendo un trattamento a caso ma potevamo prenderne mille altri, tutti i trattamenti posturali sono stati studiati per trattare corpi in equilibrio meccanico abituale del corpo e non per corpi in disequilibrio meccanico.
Tutta la popolazione mondiale ha, chi più chi meno, un disequilibrio meccanico abituale secondo i principi del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche di Maurizio Formia.
Per questa ragione abbiamo difeso con i denti questa scoperta ed invenzione dall’intromissione di medici e di medicina: se tutti hanno un disequilibrio e se il disequilibrio meccanico abituale fosse medicina allora tutto il mondo sarebbe malato.
No, è semplicemente in disequilibrio meccanico abituale del corpo.
Ci teniamo a specificare che non stiamo parlando di POSTURA ma della CAUSA MECCANICA del disordine-disturbo posturale sconosciuto da tutte le discipline esistenti.
Questa specificazione è dovuta soprattutto per le Istituzioni, tutte, che prendono per buone le parole dei medici, anche quelle non validate da alcuna tesi medico-scientifica.
Sulla base della nostra scoperta ed invenzione, un qualsiasi trattamento posturale effettuato su un corpo in disequilibrio meccanico abituale può non dare risultati o addirittura peggiorarne la causa.
Che tipo di trattamento/attività state seguendo?
Sappiate che siete in disequilibrio meccanico abituale e nessuna di queste attività/trattamenti prende in considerazione il vostro disequilibrio meccanico abituale del corpo. Non lo conoscono.
Per approfondire <clicca qui>

immagini protette da copyright OG-2007

Se vi capitasse di dover spiegare a vostra madre, vostro figlio, un amico, un atleta, un musicista, un muratore, un ingegnere cos’è la nostra attività, cosa facciamo di diverso dagli altri e perchè la nostra attività è esclusiva e nessuno, al mondo, è in questo momento in grado di svolgere,

potremmo farvi un esempio pratico:

il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche di Maurizio Formia si basa, tra gli altri, del principio che il cranio è sorretto da almeno 3 punti: arcate dentarie e colonna vertebrale.

A seconda di come sono disposti questi 3 punti (arcate dentarie e vertebre della colonna, tutte, dall’atlante al coccige), il nostro corpo lavora meccanicamente in modo corretto oppure in modo sbagliato compensando pesi, forze, leve, spinte.

Sulla base di questa scoperta il nostro lavoro è quello di indirizzare e di correggere tutte le parti di questi “3 punti”, tutte, dalle falangi dei piedi al cranio, in modo tale da far rimanere il corpo umano meccanicamente in equilibrio di pesi, forze, leve, spinte ovvero di consumare meno energia per stare in piedi, per vivere, per fare attività fisica, per lavorare, per fare i lavori domestici, per mangiare,….

Questo lavoro non cercatelo altrove. Non esiste.

E’ un’invenzione conseguente alla scoperta del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche e nessuna disciplina, al mondo, è in grado di identificare, di gestire e di trattare questo tipo di problema.

Per questo motivo se il medico sostiene che fa le cose che facciamo noi, oltre a sostenere falsità farebbe anche cose non disciplinate/protocollate nella medicina. Lo abbiamo dimostrato in questi anni anche nei tribunali.

Un corpo umano in disequilibrio meccanico con OG ha muscoli asimmetrici nel senso che il numero delle fibre e delle cellule di cui sono composti i muscoli speculari, sono differenti.

Muscoli speculari differenti

  • ruotano le vertebre
  • modificano il baricentro del corpo sui tre assi spaziali
  • determinano pressioni in zone di scarico del peso dovuto, per esempio, alla perdita del baricentro
  • diventano tesi per sostenere i carichi in disequilibrio

Muscoli tesi

  • avvicinano le ossa tra loro comprimendo articolazioni, organi, vasi, nervi
  • allungano e portano in tensione gli antagonisti avvicinando ulteriormente le ossa e comprimendole tra loro (sulla colonna vertebrale è quel fenomeno che potrebbe portare a scoliosi idiopatiche che non sarebbero più idiopatiche o a protrusioni/ernie, per farvi uno dei tanti esempi)
  • consumano eccessivamente energia
  • stancano tutto il corpo

Le conseguenze negative sul corpo umano e sul suo benessere sono matematiche, sono palesi, a seconda del tipo di disequilibrio, di scarico dei pesi, delle compressioni.

Questo fenomeno è sconosciuto, ribadiamo con forza, a tutte le discipline.

Ci è capitato in questi giorni di vedere un atleta olimpico che non riesce a fare trazioni alla sbarra, a prescindere dal tipo di allenamento, semplicemente (ma tutt’altro che semplice da identificare) perchè ha un disequilibrio meccanico abituale che lo porta(tra le altre cose) ad avere un trapezio eccessivamente lungo nella zona delle spalle e quindi a perdere la sua naturale contrazione.

Un muscolo incapace di contrarsi non può lavorare.

Ecco che l’atleta non riesce a sollevarsi in trazione.

In questo caso è inutile inseguire allenamenti o preparazioni classiche perchè tutte rischiano o meglio, è sicuro che capiterà in quanto lavorano su un corpo in disequilibrio e non sono consapevoli di questo disequilibrio meccanico abituale,

tutte le preparazioni, trattamenti, di ogni disciplina falliranno perchè sovraccaricheranno un muscolo disteso e non in grado di contrarsi normalmente.

Risultato?

Eccessiva compressione di tutte le articolazioni, sovraccarico del torace e quindi del diaframma con il risultato di portare tutto il corpo in inutile tensione ed irrigidimento che, a questo punto, oltre a consumare più energia, si indebolirà e potrà anche essere soggetto a infiammazioni e quindi, di conseguenza, a patologie di ogni genere.

Il nostro lavoro è quello di indirizzare il corpo dell’atleta in modo tale che questo trapezio eccessivamente lungo torni ad una lunghezza tale da poter contrarsi e lavorare aiutando così tutti gli altri muscoli preposti alla trazione alla sbarra, di lavorare con il minimo sforzo e con la massima resa, senza DEGENERAZIONE.

E’ solo 1 esempio tra le migliaia di esempi di disequilibri muscolari e posturali che un corpo umano può avere-subire.

Il problema è che nessuno, ad oggi, è consapevole di questo fenomeno.

Insistiamo su questo punto: il disequilibrio meccanico abituale del corpo umano secondo il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche di Maurizio Formia è ignorato da tutte le discipline esistenti. Non lo conoscono.

E’ per questa ragione che sosteniamo, da anni, che prima di qualsiasi attività quotidiana, sia essa lavorativa, amatoriale, domestica, sportiva, etc….

prima di tutto dovreste farvi controllare se avete un disequilibrio meccanico abituale del corpo per vivere al 100% consumando poca energia quindi renderla disponibile per le vostre attività e, da ultimo ma non ultimo, rallentando se non arrestando la degenerazione meccanica del corpo che ha tutta la popolazione mondiale, nessuno escluso.

Per questo, da anni, sosteniamo che i centenari sono tutti pressochè in equilibrio meccanico abituale del corpo, o meglio, sono stati per tantissimi anni in equilibrio meccanico.

Una persona in equilibrio meccanico abituale con il CPT-OG è più forte e, in anni di attività abbiamo anche preso atto che le persone che lo seguono pedissequamente sembrano ringiovanire.

Noi sosteniamo invece che la nostra attività non entra in concorrenza con altre e, anzi, offre un valore aggiunto alla riuscita ed al successo di tutte le altre, purchè non proviate ad imitarla (CLICCA QUI). Non è sicuramente vostra disciplina.

Clicca sul titolo per aprire l’articolo:

2019 – OG 2.0: il concetto di POSTURA snatura la scoperta del Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche

2019-Staff CPT OG