2017- nasce la figura del Postural Trainer OG per atleti e sportivi

alex

Allenamento Posturale Consapevole – OG / Conscious Postural Training- OG


In questi anni, oltre a scoprire il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche e inventare il Biomeccanismo Posturale OG seguendo migliaia di persone con problemi posturali anche gravi, ho seguito volentieri atleti e sportivi e mi sono occupato di evolvere la mia invenzione anche in ambito atletico/sportivo.

Ho seguito, tra gli altri, atleti di ogni specialità sportiva compresi campioni di tiro a segno, specialità olimpica un po’ singolare (per farvi capire che il Biomeccanismo Posturale OG serve proprio a tutti) ma che, a livello di propriocezione, di vista, e messa a fuoco legate alla POSTURA, ritengo sia una delle discipline più complesse da “preparare”.

Sono abituato a parlare fuori dai denti e vi dico che in questi anni ho seguito anche molti posturologi, personal trainer, osteopati (erano miei clienti ma non ve lo diranno mai) e ho tratto le conclusioni che doveva per forza nascere una figura professionale nuova all’interno del mondo della preparazione/coaching atletica/sportiva che non andasse contro agli interessi di queste figure professionali che vi ho citato pocanzi.

Se hai come clienti queste persone significa che stai facendo qualcosa di sconosciuto e che merita di essere fatto a regola d’arte.

La cosa vergognosa è che poi ti vedi questi clienti che, senza conoscerle, ti vendono le tue tesi.

A prescindere dai disonesti che verranno adeguatamente portati nelle sedi giuridiche, ci sono tantissimi onesti che hanno volontà di capire e di collaborare con noi.

Non parlo di dentisti e gnatologi perchè di postura non ci capiscono nulla. Non è loro disciplina. Non sappiamo perchè vendono trattamenti posturali e/o occluso posturali che sono vietati anche nelle linee guida del Ministero della Salute oltre a non essere scientificamente riconosciuti, in medicina.

Ultimamente, infatti, spuntano come funghi siti e attività professionali che includono tra le loro attività quella della POSTURA.

Il termine POSTURA, in questi ultimi anni, è stato, permettetemi il termine, “diffamato” da molte figure professionali che di postura non ci capiscono nulla.

Non voglio entrare in polemica con nessuno ma il preparatore atletico (personal trainer), il laureato in scienze motorie, l’osteopata, il fisioterapista e anche il medico che lavora nell’ambito della preparazione atletico sportiva (anche e soprattutto ad alti livelli), non potrà mai far ottenere risultati stabili e duraturi all’atleta che sta preparando/allenando se non tiene conto del Disequilibrio Meccanico Posturale del corpo dell’atleta/sportivo secondo il Biomeccanismo Posturale OG.

Le variabili posturali e di propriocezione sono infinite quando si parla di preparazione atletica tenendo conto del DISEQUILIBRIO MECCANICO POSTURALE che non conoscono e quindi non vedono e, se lo vedono, lo vedono solo parzialmente.

In un articolo di blog posso descriverne solo un paio ma vi serva a comprendere la differenza abissale che c’è tra una preparazione atletica (anche agonistica ad alti livelli) e una preparazione fatta dalla figura del Postural Trainer OG unita all’esperienza di un Personal Trainer che collabora.

Faccio un esempio tra i più complessi: un tiratore olimpico (tornando allo sport citato pocanzi), considerato SANO dalla medicina (ecco perchè la postura non dovrebbe avere nulla o poco a che fare con la medicina) con un disequilibrio posturale meccanico del corpo che nessuno è in grado di identificare/individuare, farà meno sforzo se riuscirà ad avere il piano bipupillare sullo stesso asse scheletrico: lo sapete, vero, che il piano bipupillare non è inamovibile? Se lo sapete è perchè avete letto le mie pubblicazioni perchè per tutte le figure professionali che si occupano di occhi e vista il piano bipupillare è inamovibile.

Parlando ancora di propriocezione, una squadra di tuffi olimpici normalmente è composta di due persone che non hanno la stessa postura e lo stesso disequilibrio meccanico posturale. Trovare la sincronicità dei movimenti tra due corpi differenti (per voi apparantemente uguali) non è così facile.

Chi può fare la differenza nella loro preparazione?

Il Postural Trainer OG.


Abbiamo poi constatato che per un atleta, portare un oggetto tra i denti mentre si compie un gesto atletico o semplicemente ci si allena, è una tortura.

In questi anni di “attesa”, di ingiustizia e di controsensi, non sono rimasto con le mani in mano e ho approfondito alcune tecniche di allenamento per atleti senza per forza interporre tra i denti masticoni o paradenti o supporti.

Questa è la novità di cui volevo rendervi partecipi.

L’atleta con disequilibri lievi si può allenare e può migliorare le prestazioni atletiche in modo ESPONENZIALE anche senza utilizzare necessariamente un Supporto Ergonomico OG, a dimostrazione che la differenza, applicando il BiomeccanismoPosturale OG, la fa la nostra conoscenza, il nostro knowhow, la nostra capacità e non il supporto tra i denti. Il Supporto OG (nel caso di atleti con disequilibri lievi ma molto complessi) chiaramente accorcia le tempistiche di recupero e stabilizza i risultati.

Attenzione che nessuno, tranne noi, può dirvi se un disequilibrio è lieve oppure no.

Ci sono persone con disequilibri posturali molto gravi che vengono ben mascherati (voi li vedete forti e dritti) e viceversa, disequilibri lievi che sembrano gravi (potrebbero avere un problemino da nulla che però impedisce loro di raggiungere la prestazione ottimale).

L’atleta, se ben indirizzato a livello di propriocezione, di postura e di allenamento mirato, può evitare quindi l’utilizzo di un oggetto interposto tra i denti ma sempre e solo dietro la supervisione nostra.

E’ palese che il Supporto Ergonomico OG è fondamentale per stabilizzare i risultati raggiunti ma nel momento contingente, per dimostrare anche a certi ordini professionali e associazioni di categoria che noi facciamo cose che per loro sono avulse e, fino a quando non sarà istituzionalizzato il BiomeccanismoPosturale OG, abbiamo la capacità e l’esperienza per farvi lavorare meglio e per prepararvi comunque in modo esponenzialmente superiore rispetto ad una qualsiasi preparazione atletica esistente (anche ad alti livelli). Maurizio Formia

Non pensino dentisti, ANDI e associazioni di categoria o ordini professionali di fare la magia e spacciare un oggetto posto tra i denti, un paradenti/bite per dispositivo medico.

La battaglia che portiamo avanti da anni per smentirvi e per dimostrare che vendete bite e trattamenti posturali in modo disonesto e truffaldino, la portiamo avanti a testa alta e con tutte le nostre forze. Siamo tanti e siamo anche molto indignati. Vorremmo che anche le Istituzioni lo fossero invece di continuare a tutelarli difendendo l’indifendibile.

La nostra scelta, dal punto di vista atletico, è solo ed esclusivamente a favore della comodità dell’atleta e per dimostrare al dentista che i loro bite, i loro masticoni, le loro placche e tutti i gingilli che fanno profumatamente pagare senza uno straccio di riconoscimento scientifico, sono inutili e dannosi (PER LA POSTURA e per le prestazioni atletiche su persone SANE) se non si conosce e non si applica scientemente il BiomeccanismoPosturale OG.

Per i profani: ci siamo stufati di parlare a sordi e non competenti che credono di avere la patente per fare tutto sul corpo umano.


Il Postural Trainer OG lavora su qualsiasi tipologia di disequilibrio e di attività sportiva:

il ciclista che lavora meno con una gamba piuttosto che il pallavolista che spinge e salta sulla gamba più rigida e forte, lo sciatore, il pattinatore, il pallanuotista….

l’attività atletica supervisionata dal Postural Trainer OG rende l’atleta (ma anche lo sportivo che pratica attività fisica senza fare agonismo) completo e riesce a portarlo al massimo della sua capacità perchè riesce a indirizzare la sua propriocezione in modo che il suo corpo scarichi meglio a terra il peso e diventi “più leggero” durante i “gesti atletici”.

Voi non immaginate quante persone che praticano atletica leggera corrono in situazioni di propriocezione sballata e di disequilibrio posturale grave.

Ci sono esercizi che vengono dati da Personal Trainer che ci fanno accaponare la pelle da quanto possono far male all’atleta/sportivo che li pratica. Per il Personal Trainer sono normali, per noi (e per voi, dopo avervi resi consapevoli) sono devastanti.

Mi fermo qui.

Concludo dicendo che prima di ogni allenamento/preparazione occorre essere supervisionati da un Postural Trainer OG che, insieme al Personal Trainer vi daranno le indicazioni propriocettive e posturali più adatte al vostro disequilibrio meccanico posturale che nessuno sa identificare e trattare.

Presto vi daremo maggiori informazioni.

Stay tuned!

(l’immagine in evidenza è del nostro Alex-n.d.r)

Maurizio Formia – Biomeccanismoposturale-OG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

WordPress spam blocked by CleanTalk.